RASSEGNA STAMPA

6 NOVEMBRE 1999
RICCARDO CHIABERGE
IL CICLONE HILLMAN RISCOPRE L'EROS. NELLA TERZA ETA'
Un libro intervista con Silvia Ronchey e un saggio dello psicoanalista sul sesso capovolgono molti luoghi comuni
James Hillman, L'anima del mondo. Conversazione con Silvia Ronchey",Rizzoli, pagine 168,lire 20.000
Buttate il Viagra, amici della terza età, e accendete i motori della vostra immaginazione. La strada dell'eros, quando l'energia fisica comincia a scemare, passa per il cervello e per l'anima, non per il basso ventre. Nel suo ultimo saggio, appena pubblicato in America, il settantatreenne James Hillman capovolge i luoghi comuni sulla vecchiaia, mettendoci in guardia dalle false promesse della medicina tecnologica e invitandoci a seguire l'esempio dei nostri avi. Secondo una tradizione che risale ad Aristotele - scrive il grande psicoanalista, di cui è anche uscito in Italia un libro-intervista a cura di Silvia Ronchey - la vecchiaia è il periodo della vita in cui la lussuria diventa più stravagante. "Gli anziani sono sotto l'influenza di Saturno e pertanto cadono facilmente preda del "furor melancholicus", una condizione della psiche che genera creatività artistica, doti profetiche e un'esagerata instabilità emotiva". La fisiologia antica parla di "eccesso di pneuma" o di fantasie ariose ("phantasmata") che hanno l'effetto di gonfiare i genitali, mentre i sessuologi di oggi si occupano soltanto di livelli ormonali e di erezioni, alimentando l'ansia da performance. La scienza ha allargato i nostri orizzonti, ma non ci ha fatto diventare più saggi. A ottantasette anni, tra il 16 marzo e il 5 ottobre del 1968, Pablo Picasso completò ben 347 incisioni di soggetto erotico: amplessi, organi sessuali, voyeur in azione, anche se sfumati e distorti da specchi, maschere e altre figure grottesche. "Che cosa c'era alla base di questa esplosione creativa se non immaginazione erotica?", si domanda Hillman. Un altro esempio: l'attrice francese Jeanne Moreau, per sua esplicita ammissione, sceglieva ruoli che le permettessero di "invecchiare scandalosamente". Tra l'altro, a sessantaquattro anni recitò la parte di uno spirito "dai capelli fiammanti" che, per salvare una ragazza da un matrimonio catastrofico, "cavalcava sessualmente il promesso sposo". La sua carriera cinematografica ebbe un'accelerazione in tarda età, proprio per effetto di questo provocatorio erotismo. "Quando si parla di sessualità - diceva la Moreau - la maggior parte della gente si aspetta l'atto fisico, ma la sessualità si origina nella mente con l'immaginazione". Conclude Hillman: "Di solito si dice che la fantasia sessuale maschile è più terra-terra e più concentrata sui dettagli anatomici, mentre quella femminile è più imprecisa e romantica; tuttavia, l'intensità della fantasia è divisa equamente. Se la donna anziana è visitata dalle memorie di teneri baci sotto gli alberi d'estate e il suo coetaneo dal ricordo di una vagina accogliente in qualche night-club di Tijuana, entrambe queste rimembranze sono immagini; l'una e l'altra esemplificano un'immaginazione erotica che non ha età né genere".
"The Force of Character and the Lasting Life" è edito negli Usa da Random House.
inizio pagina
vedi anche
Il mondo dell'uomo